mercoledì 12 novembre 2014

Come un supereroe

Come Superman, che ha la sua iconica S stampata sul petto per rappresentare la sua origine aliena e la sua missione di portatore di speranza.
Come Batman, che ha un pipistrello stampato sul petto per incutere timore nelle anime malvagie e per subliminare l'oscurità di Gotam City.
Come Capitan America, che ha i colori e i simboli della bandiera americana stampati sul petto per esprimere quello per cui combatte.

Così ora anche tu hai il tuo simbolo da supereroe.

Serve a rappresentare la tua appartenenza a quella razza aliena di matti patentati che arrivano dal pianeta Triathlon.
Serve ad incutere timore nei tuoi avversari.
Serve a esprimere quello per cui ti alleni.

Solo che stampartelo sul petto ti sembrava un po' eccessivo, anche perchè con tutti quei pelazzi che ti ritrovi, non è che avresti fatto una gran figura ...
Può bastare la scapola destra.


Quindi, in aggiunta ai due tatuaggi che avevi già sul braccio destro, e dopo aver studiato per mesi il logo che ti soddisfacesse, stamattina sei andato dal tatuatore a marchiarti con il simbolo di una tua passione.

E sempre a proposito di passioni, la tortura di quell'oretta di aghi colorati può passare via come un lampo, se cominci a parlare con il tatuatore di fumetto franco-belga, di saghe fantasy, di Guerre Stellari, di disegnatori Disney, di convention del fumetto e di altre cose nerdissime.
Grazie Aldo.

1 commento:

  1. grande max.... e io che voglio fare la M pallinata ma ho paura......

    RispondiElimina